Discipline sportive

Sci Alpino

Descrizione

Il moderno sci alpino è nato nella seconda metà del 19° secolo, quando la leggenda norvegese Sondre Norheim rese popolari gli sci con lati sagomati e gli attacchi con fasce rigide fatte di salice, così come le curve Telemark e Christiania.

Curiosità

SCI ALPINO

ORIGINI ANTICHE

Frammenti conservati nelle torbiere in Russia, Finlandia, Svezia e Norvegia, hanno documentato come lo sci sia stato una parte integrante della vita quotidiana nei paesi più freddi già a partire da nove mila anni a.C.

LE PRIME COMPETIZIONI

Lo sci ha cambiato la sua funzione principale da mezzo di trasporto ad attività sportiva nel corso del 19° secolo. È probabile che le prime competizioni sciistiche non militari si siano svolte nel 1840 nella Norvegia settentrionale e centrale. La prima gara nazionale di sci, svoltasi nella capitale Christiania (ora Oslo) e vinta da Sondre Norheim, nel 1868, è considerata l'inizio di una nuova era per lo sci come passione sportiva. Pochi decenni dopo, lo sport si diffuse nel resto d'Europa e negli Stati Uniti, dove i minatori davano vita a gare di sci per divertirsi durante l'inverno. La prima gara di slalom fu organizzata da Sir Arnold Lunn nel 1922 a Mürren, in Svizzera.

LO SCI COME SPORT OLIMPICO

Lo sci alpino maschile e femminile debuttò nel programma Olimpico nel 1936 a Garmisch-Partenkirchen. L'unica gara di quell'edizione fu una combinata di discesa libera e slalom. Nel 1948, alla combinata si aggiunsero gare separate di discesa libera e slalom. Quattro anni dopo fu inserito lo slalom gigante, mentre nel 1988 il super-G divenne un nuovo tipo di gara a sé stante.

LE DIVERSE GARE DI SCI ALPINO

Lo sci alpino si compone di undici competizioni: cinque ciascuno per donne e uomini, nonché lo slalom parallelo misto che unisce donne e uomini in un'unica squadra.

La discesa libera è caratterizzata dal percorso più lungo e dalle più alte velocità nello sci alpino. Il super-G, ovvero lo slalom super gigante, è una competizione che unisce la velocità della discesa libera alle curve più precise e tecniche dello slalom gigante. In queste competizioni ogni sciatore gareggia sul singolo percorso e il tempo più veloce determina il vincitore.

Lo slalom è la gara di sci alpino con il percorso più corto e il maggior numero di curve. Lo slalom gigante ha meno curve e curve più ampie e fluide. In entrambe le gare, ogni sciatore effettua due discese lungo due tracciati diversi, disegnati nello stesso pendio. I tempi vengono cumulati e il tempo totale minore determina il vincitore. Nella combinata alpina, una discesa libera accorciata è seguita da uno slalom a una manche. I tempi vengono sommati e il tempo totale minore determina il vincitore.

Lo slalom parallelo misto a squadre ha fatto il suo debutto olimpico nel 2018. La gara consiste in una competizione mista tra uomini e donne, due e due per ciascuna squadra, che si affrontano in un gigante parallelo. Passa il turno chi conquista tre vittorie su quattro, a prescindere dai distacchi.