La Storia di “FUTURA”

Pubblicato il 30 marzo 2021 30 marzo 2021
The storytelling of Olympic Games Milano Cortina 2026 emblem;

Un emblema, una visione.

“Futura”, il primo emblema votato online per i Giochi Olimpici invernali italiani insieme al suo sviluppo dedicato alla Paralimpiade, è una sintesi di eleganza e leggerezza che rappresenta in modo evidente la visione di Milano Cortina 2026 e i valori su cui si fonda, a partire da Sostenibilità e Inclusione.

Milano Cortina 2026 si è assunta la responsabilità di dare vita ai Giochi Olimpici e Paralimpici del futuro: quella italiana sarà la prima edizione invernale in totale armonia con l’Agenda 2020 e la “New Norm” del CIO. Questi due pilastri offrono l’insieme di valori e regole con cui il movimento Olimpico ha messo al centro dell’organizzazione dei Giochi la sostenibilità economica, ambientale e sociale, nonché il lascito di un patrimonio infrastrutturale e culturale per le generazioni future.

I nuovi Giochi invernali, dunque, cominciano da Milano Cortina 2026. E saranno i Giochi di tutti.

L’Engagement, la partecipazione popolare saranno componenti chiave della nostra visione. Oltre ad essere un’occasione unica di sviluppo per il Paese dopo la dolorosa prova della pandemia, i Giochi vogliono riaccendere la passione degli italiani attraverso la diffusione dei valori dello sport. E, insieme ad esso, rinnovare la passione del Mondo per l’Italia. Perché il progetto abbia successo, occorre coinvolgere le diverse generazioni e tutti i territori del Paese, da subito. La presentazione degli Emblemi diventa dunque il primo passo di un’avventura collettiva che durerà cinque anni: l’affascinante viaggio verso i Giochi.

Futura, la magia di un gesto

Con il 75% di preferenze su 870mila voti da 169 Paesi, Futura è stato scelto come Emblema ufficiale dei Giochi Italiani. Un Emblema che scaturisce da un gesto elegante ma semplice, rapido e leggero. Come sono spesso i gesti atletici. Un segno che un bambino può disegnare su una finestra appannata o tutti noi sullo schermo dello smartphone. Un piccolo gesto scopre un mondo che sta al di là del vetro. Il mondo come lo vogliamo, rispettoso dell’ambiente, delle persone e delle diversità, migliore anche grazie allo sport.

Futura è un numero. Il 26. L’anno delle prime Olimpiadi del futuro. Un appuntamento che l’Italia dà al mondo e a sé stessa. Che crea il tempo di un’attesa da riempire con i preparativi per un’edizione indimenticabile dei Giochi. Un numero tracciato su uno sfondo bianco diventa una tela che offre possibilità illimitate evocando la magia della neve e del ghiaccio come palcoscenico per gli sport invernali, ma è anche il colore che rimanda a un ambiente incontaminato.

L’evento sportivo più importante del mondo vuole sollecitare una riflessione sul tema della fragilità del pianeta, sottolineare che ogni singolo piccolo gesto, da parte di ciascuno di noi, può contribuire a preservare la casa di tutti, ciò che prendiamo in prestito dalle generazioni che ci seguiranno. La sfida è lasciare un segno in positivo, il segno più leggero possibile sulla natura, sulle nostre montagne, sulle nostre vallate, sui nostri boschi.

Per questo Futura è un Emblema che non può essere fermato in un fotogramma, progettato per essere pienamente digitale, evolvere nel tempo nelle sue diverse declinazioni, cogliere in modo dinamico tutta la ricchezza e la varietà dei significati di un’Olimpiade e di una Paralimpiade.

Futura è anche un potente messaggio di inclusione. Il bianco, per la fisica, è il colore acromatico, la sintesi visiva che include tutti i colori dello spettro visibile. Lo abbiamo scelto perché, oltre alla sostenibilità, simboleggia armonia e uguaglianza.