facebook instagram twitter youtube #MilanoCortina2026 | Website Accessibility | EN IT |

HOME

DOSSIER

TRASPARENZA

MILANO CORTINA 2026

FAQ

PHOTOGALLERY

NEWS

LEGACY

VIDEOGALLERY

NEW NORM E AGENDA 2020

SOSTENIBILITA’

LAVORA CON NOI

CONTATTI          MAPPA DEL SITO          EN          IT
facebook instagram twitter youtube

La “New Norm” e l’Agenda 2020 del Comitato Internazionale Olimpico

 

L’Agenda Olimpica 2020 è la tabella di marcia strategica per il futuro del Movimento Olimpico.

Le sue quaranta raccomandazioni sono come pezzi di un puzzle che, messi insieme, formano l’immagine di come il CIO punti a salvaguardare l’unicità dei Giochi Olimpici e a rafforzare il ruolo dello sport nella società.

Alcuni dei settori affrontati dall’Agenda Olimpica 2020 sono:

  • Le modifiche alla procedura di candidatura, con una nuova filosofia per invitare le potenziali città candidate a presentare un progetto adatto alle loro esigenze di pianificazione a lungo termine, dal punto di vista sportivo, economico, sociale e ambientale.
  • La riduzione dei costi per le candidature, attraverso la diminuzione del numero di presentazioni previste e un significativo contributo finanziario da parte del CIO.
  • Il passaggio da un programma basato sulle diverse discipline sportive a un programma basato su eventi.
  • Il rafforzamento del Sesto Principio Fondamentale dell’Olimpismo, inclusa la non discriminazione dell’orientamento sessuale nella Carta olimpica.
  • Il lancio di un Canale Olimpico per fornire una piattaforma per sport e atleti al di là del periodo delle Olimpiadi, 365 giorni all’anno.
  • L’adattamento al mutare delle esigenze e il rafforzamento dei principi etici e di buona governance.
  • La centralità degli atleti in tutte e quaranta le proposte, con un focus particolare nella filosofia del CIO sulla tutela di quelli che non fanno uso di sostanze dopanti.

 

La New Norm

 

La “New Norm” ha reinventato l’organizzazione dei Giochi Olimpici, focalizzandosi su sei raccomandazioni dell’Agenda Olimpica 2020 e dando vita ad un ambizioso pacchetto di 118 misure.

In particolare, assicura una maggiore flessibilità nella progettazione dei Giochi per soddisfare i piani di sviluppo a lungo termine delle città che puntano a ospitare i Giochi, garantendo loro un maggiore supporto e assistenza dal Movimento Olimpico prima, durante e dopo le competizioni sportive.

Le modifiche previste dalla “New Norm” per quello che riguarda i fabbisogni e dei servizi erogati, possono portare al risparmio di centinaia di milioni di dollari nell’organizzazione dei Giochi Olimpici e Paraolimpici.

Il CIO ha rimodellato il processo di candidatura, sta trasformando il modo in cui i Giochi vengono realizzati e si concentra su piani di sviluppo a lungo termine ben prima che vengano annunciate le città ospitanti.

In tutto questo, il CIO, insieme a Federazioni internazionali, Comitati Olimpici Nazionali, TOP partner ed emittenti tv, lavorerà con le città in ogni fase per garantire che i Giochi siano economici, capaci di offrire benefici alla collettività e sostenibili.